Pulire gli oggetti in oro a casa

oggetti-oro-gialloI nostri preziosi monili spesso sono vittime delle angherie del tempo, la loro lucentezza inizia a spegnersi e non sono più sfavillanti come una volta. Come fare quindi per vederli tornare ai fasti di un tempo? E come agire per cercare di ritardare o prevenire tutto questo?

Spesso nei supermercati ci sono tanti prodotti che a volte però non funzionano, e in quei casi siamo costretti a ricorrere ad orefici professionisti. Qui invece analizzeremo dei metodi fatti in casa, che potrebbero essere una valida alternativa.

Il primo metodo, consigliato per gli oggetti che non hanno pietre incastonate che potrebbero danneggiarsi con gli sbalzi di temperatura, consiste nel mettere il nostro oggetto d’oro in un pentolino con acqua, la quantità non deve essere né troppa né troppo poca, ma una giusta dose in base alla superficie dell’oggetto che andremo a pulire. Versare del detersivo liquido per piatti nell’acqua (non usare quelli in polvere perché abrasivi), portando il tutto a temperatura d’ebollizione a fuoco lento. A questo punto svuotare il pentolino e sciacquare il nostro oggetto sotto acqua tiepida e asciugarlo con cura. Per la fase di lucidatura usare un batuffolo di ovatta imbevuto nell’alcool e strofinare delicatamente.

Il secondo metodo, valido anche per preziosi con pietre incastonate, consiste nel preparare un composto con un cucchiaio di sapone liquido marsiglia e un cucchiaio di bicarbonato. Amalgamare il composto, in modo che diventi come una pasta, e poi col dito strofinare con delicatezza e accuratezza l’oggetto. Alla fine sciacquare sotto acqua tiepida e asciugare per bene.

Il terzo metodo, anche questo indicato per oggetti che hanno anche pietre preziose, consiste nel preparare in una tazza una soluzione per metà acqua e per metà ammoniaca. Si immerge l’oggetto per 30 minuti. A questo punto toglierlo dalla soluzione e strofinare con uno spazzolino con setole morbide intorno alla montatura. Per sciacquare basta immergerlo di nuovo nella stessa tazza. Ricordarsi sempre di asciugarlo bene.

Ovviamente è sempre meglio prevenire che un oggetto d’oro debba essere pulito e lucidato, il consiglio è quello di non indossarli durante i lavori di casa perché detergenti aggressivi come la candeggina o altri composti potrebbero danneggiarli. Anche la conservazione è importante, cercando di tenere separati i preziosi gli uni dagli altri, magari avvolti in panni morbidi.

Per i monili preziosi che possono essere ritenuti più fragili o delicati, la soluzione migliore resta sempre quella di portarli dal gioielliere di fiducia, per una pulizia più professionale e sicura.